Eucalipto: il fiore che “nasconde bene”

L’ eucalipto è un pianta originaria dell’Oceania (soprattutto Australia, Tasmania e Nuova Guinea).
Il suo nome deriva dal greco εὖ “ew” che significa bene e καλύπτω “Calipto” che significa nascondere. Questo in riferimento al fatto che i petali di questa pianta nascondono al loro interno il fiore che sboccia a primavera e viene colto d’estate.

L’eucalipto in passato è stato utilizzato per opere di bonifica naturale di terreni paludosi, grazie alla sua capacità di assorbire grandi quantità d’acqua e di crescere in fretta; inoltre è stato anche impiegato come barriera protettiva contro il forte vento.

Questa pianta, in particolare nella variante eucalipto radiata, è utile per curare patologie legate alle vie respiratorie come bronchite, tosse, raffreddore, tonsillite e nel trattamento della sinusite.

L’Eucalipto inoltre è un antidolorifico naturale, rilassa i muscoli e cura le infezioni all’apparato urogenitale come cistite, leucorrea e candidosi.
Il carbone del legno di Eucalipto viene utilizzato per curare la dissenteria in caso di intossicazione da assunzione di cibi avariati o veleni.

Il suo olio essenziale viene utilizzato nelle abitazioni anche per disinfettare gli ambienti e purificare l’aria. Ricco di flavonoidi, combatte la pelle grassa, contrasta la tendenza a sviluppare l’acne e dona brillantezza ai capelli.
Viene utilizzato in cosmetica in prodotti quali saponi, shampoo e dentifrici.

In tenuta Pandolfa abbiamo numerosi fiori di eucalipto.