La famiglia delle api e la loro struttura

Le api vivono in uno straordinario e affascinante microcosmo, ma soprattutto pieno di regole!

L’ape regina “l’incontestabile sovrana”, è l’unica a poter depositare le uova ed esce dall’alveare solo in occasione del volo nuziale, dove si accoppia con circa quindici api, e durante la sciamatura che avviene quando l’ ape regina, ormai esausta, lascia l’alveare insieme alle sue fedeli compagne per creare un nuovo spazio dove vivere. All’interno dell’alveare è l’unica che si nutre solamente di pappa reale e può vivere fino a 5 anni.

Le api operaie “le lavoratrici inesauribili”, lavorano assiduamente per tutta la durata della loro breve vita, che varia da 30 giorni a 6 mesi. Ciascuna ha una mansione specifica che può essere quella di procurarsi il nettare oppure quella di curare le larve o anche quella di occuparsi delle pulizie.

Infine i fuchi “i virili procreatori” che rappresentano l’unica casta maschile dell’alveare. Il loro unico ruolo è quello di fecondare la regina, infatti muoiono subito dopo l’ accoppiamento. Ad eccezione dell’ape regina, le api si cibano prevalentemente di miele e di nettare, quest’ultimo è una sostanza zuccherina, una specie di sciroppo che le api bottinano sui fiori delle piante mellifere; durante l’attività di bottinamento le api che passano da fiore in fiore raccolgono sulle loro zampe il polline, una specie di polvere necessaria per la riproduzione delle piante.

Ecco quindi che le api, oltre ad essere le nostre amiche fornitrici di miele, sono indispensabili per la sopravvivenza del regno vegetale e quindi, anche la nostra!

Qui alla Tenuta Pandolfa abbiamo un’apiario ben riparato dal resto della collina.. Venite a scoprirlo!!