Cipolla: la pianta nutrizionale

La Cipolla appartiene al genere Allium tradizionalmente inserita nella famiglia delle liliacee. E’ della stessa famiglia dell’aglio, scalogno, porro ed erba cipollina.

La Cipolla cura il raffreddore, ritenzione idrica e abbassa i trigliceridi nel sangue. Si può consumare cruda preferibilmente, cotta o anche come sciroppo contro tosse e raffreddore.

E’ una pianta che ha un buon contenuto di Vitamine in particolare C, flavonoidicarotenoidi e un ormone vegetale dalle facoltà anti-diabetiche. Viene considerata una pianta antipertensiva, contiene polifenoli, acido folico e fosforo. Stimola la digestione ed è potenzialmente un anti-tumorale. La cipolla può sopprimere la crescita di microrganismi batterici.  Efficace contro l’osteoporosi, fa bene al cuore perché ha proprietà anticoagulanti e contribuisce al buon umore.

Sembra che le cipolle siano già state utilizzate dai cananei 5000 anni fa, insieme ai fichi e ai datteri. Si sono ritrovate tracce di porri anche in Egitto 2000 anni dopo.

Nell’ Orto Pauline quest’ anno ne abbiamo in abbondanza.